10 Consigli per andare in montagna in inverno

on Sabato, 10 Dicembre 2011. Posted in Guide Visite: 13728

10 consigli per un inverno innevato.

5.0/5 di voti (2 voti)

Molti apassionati della montagna, si impegnano molto nel periodo estivo, ma con l'arrivo del freddo preferiscono restare in casa e perdersi qualscosa di eccezionale: la montagna innevata. Di seguito vediamo alcuni consigli su come godere al meglio e in sicurezza l'inverno.

1) Pianificare l'itinerario:

Quando devi pianificare la tua prima escursione invernale è meglio scegliere in modo adeguato l'itinerario da percorrere, in base al proprio allenamento, tenendo conto che un percorso che abbiamo effettuato in estate risulta essere molto più difficile in inverno, potremmo trovarci con strade di accesso chiuse oppure con difficoltà ad avanzare e con la neve sino alla vita, e senza punti di riferimento, i sentieri e le strade forestali scompaiono sotto alla coltre nevosa. Meglio essere prudenti con le distanze e il dislivello da superare. Mettente poi in preventivo che dovrete alzarvi molto presto, le giornate sono molto corte. In definitiva iniziate con poco e svegliatevi presto.

2) Controllare le previsioni meteo e i bollettini neve e valanghe:

Verificare sempre quali sono le previsioni per il giorno dell'escursione, le temperature previste, il vento, e cosa importante consultare e imparare a leggere il bollettino valanghe per la zona che intendete frequentare, se le condizioni non lo consentono, bisogna avere il buon senso di rimandare.

3) Andate con un amico esperto:

Uscire da soli in inverno non è mai una buona scelta. Oltre a risultare più sicure, le escursioni in gruppo sono anche più divertenti, inoltre se tra di voi c'è una persona esperta, questo potrà istruirvi su come avanzare in ambiente innevato, utilizzare le ciaspole o i ramponi. Inoltre lasciate sempre detto a qualcuno dove avete intenzione di andare.

4) Portate una bevanda calda:

Oltre ad una buona scorta di acqua per non finire disidratati, è buona cosa portarsi un bel thermo con bevanda calda, che riscalderà e sarà un piacere gustarsi appena raggiunta la meta.

5) Portarsi l'attrezzatura di sicurezza:

Se ARVA pala e sonda, non devono mai mancare quando si affronta la montagna in inverno, è altrettanto vero che ci sono altre cose che dobbiamo assolutamente portare con noi; la mappa del percorso, il kit di pronto soccorso, una bussola, la lampada frontale, un paio di guanti di scorta, un coltellino tascabile, gli scaldamani chimici. Potrebbe accadere di dover passare la notte all'adiaccio.

6) Vestirsi a cipolla:

Vestirsi a strati è indispensabile, questo consente di essere pronti a tutte le variazioni di temperatura che si incontrano durante un'escursione, il freddo dei primi metri, il caldo in salita e di nuovo il freddo in vetta. In inverno portiamo una buona maglietta intima a maniche lunghe che consente di espellere velocemente il sudore, una felpa (thermal layer) una giacca in primaloft e il guscio esterno in GoreTex. Un buon paio di pantaloni invernali con zip per areazione sono consigliati.

7) Imparare ad usare i ramponi:

I ramponi oltre ad essere essenziali per la progressione in caso di ghiaccio devono anche essere utilizzati con attenzione. Se non li avete mai utilizzati imparate da un vostro amico più esperto come si indossano e tolgono, imparate e provate prima le varie tecniche di progressione. Non bisogna dimenticare che sono delle punte affilate fissate ai vostri piedi, e come tali vanno usati con cautela.

8) Investite nella qualità:

A volte siamo tentati a risparmiare, ma quando si tratta di attrezzatura o abbigliamento per escursioni sia scialpinistiche che con le ciaspole in inverno è meglio non risparmiare sulla qualità dei prodotti che andiamo ad acquistare.

9) Prepararsi a rinunciare:

Piuttosto che rischiare la propria vita, è meglio rinunciare e tornare sui propri passi. La montagna è sempre li che aspetta, e ci sarà un'altra occasione più favorevole per fare l'itinerario programmato.

10) Trattatevi bene:

Quando siamo rientrati non c'è niente di meglio di un bel piatto di pasta o un panino con il pestin con gli amici di gita.

 

 

 

Autore

Omar Cauz

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.