Recensione Garmin GPSMap 62s

on Venerdì, 25 Novembre 2011. Posted in Recensioni Visite: 18332

4.1/5 di voti (8 voti)

E' già da oltre un anno che Garmin ha aggiornato alcuni dei modelli di GPS per outoor di maggior successo, stiamo parlando della serie 60, ora sostituita dalla nuova serie 62

Fanno parte di questa famiglia i modelli GPSMap® 62, venduto con Basemap mondiale di città, strade, fiumi e linee di costa con "rilievi sfumati", il modello GPSMap® 62S, che è inoltre fornito di bussola elettronica, altimetro barometrico, e memoria espandibile, e si può acquistare in "pacchetto" con le nuove Trekmap Italia, e il modello GPSMap® 62st che oltre alle funzioni del 62S ha inoltre precaricata una cartografia topografica Europea in scala 1:100.000 contenente database di punti interesse, morfologia del territorio, linee di quota a 100 mt con dettaglio stradale accurato. A questi modelli si andranno ad aggiungere i modelli 62sc e 62stc con fotocamera da 5mpx.

Premesso che per un serio utilizzo in montagna, l'acquisto di un GPS senza bussola elettronica e altimetro barometrico, è sconsigliato, e l'ancora non disponibilità dei modelli con fotocamera, abbiamo scelto come "oggetto" del nostro test il modello GPSMap® 62S con Trekmap Italia.

Caratteristiche tecniche: il GPSMap® 62s è un GPS pensato per un uso outdoor, la superfice esterna è rivestita da una morbida gomma, che oltre ad essere gradevole al tatto, preserva i componenti interni dagli urti, dalla polvere e dall'acqua (IPX7). Ha una memoria interna da 1,7 Gb, che può essere espansa con micro SD sino a 32Gb, antenna esterna ad alta sensibilità, e come abbiamo detto bussola elettronica e altimetro barometrico. E' compatibile con mappe inviate dall'utente (custom map), con il servizion BirdsEye Imagery, e viene fornito assieme al software di gestione Base Camp che consente la gestione del GPS tramite PC e Mac.

 

Garmin 62S DisplayIl display da 2,6 pollici è del tipotransflective, a 65000 colori TFT, con una Garmin 62S tastirisoluzione di 160 x 240 pixels, con retroilluminazione regolabile. Non è touch screen.Il tastierino è l'elemento esterno che è più cambiato rispetto ai modelli "60", il tasto tasto centrale rotondo ha lasciato spazio ad un più funzionale tasto quadrato (molti utenti lamentavano della troppa sensibilità del tasto centrale) che consente di spostarsi nella mappa o utilizzare la scrittura. Sono presenti inoltre altri 8 tasti che consentono l'accesso alle funzioni del GPS. IN e OUT che consentono lo zoom nella mappa, FIND, consente la ricerca di POI , foto, tracce, waypoint ecc...

 

MARK che consente il salvataggio di un waypoint, QUIT per uscire da una funzione selezionata o cambiare pagina di menù, ENTER per la scelta delle funzioni, MENU per accedere ai menù della schermata utilizzata, e PAGE per scorrere i vari menù principali. Vi è poi un tasto laterale che consente se premuto la regolazione della luminosità del display, e da accesso ad una schermata dove viene indicata, data ora e giorno, lo stato della batteria e il segnale GPS.

Nella parte posteriore, rimuovendo un coperchio, trova posto l'alloggiamento delle due batterie AA e sotto di esse il piccolo slot dove inserire la scheda Micro SD. Nella parte alta, riparata da un tappo in gomma c'è la connessione USB, ben visibile l'antenna ad alta sensibilità.

Se si acquista la versione con Trekmap Italia, nella confezione troviamo il CD con la mappa e la scheda MicroSD contentente la Trekmap da inserire nel GPS. Come dotazione troviamo inoltre un comodo moschettone per fissare lo strumento allo zaino o alla cinta.

Garmin 62s retroPassiamo ora alle funzioni del GPSMap 62s, all'accensione il GPS si porta nel menù della mappa, dapprima all'ultima posizione registrata, e poi appena eseguito il fix dei satelliti nella posizione attuale. Il Fix dei satelliti se non sono presenti ostacoli avviene in circa 30", un tempo davvero ottimo! Ora, nella mappa tramite i tasti direzionali possiamo spostarci per andare a cercare un waypoint, un sentiero, o un punto qualsiasi, selezionarlo con il tasto enter, e scegliere il metodo con il quale vogliamo raggiungerlo (linea retta, percorso più veloce o più breve), si passa quindi in modalità navigazione guidata. Io strumento utilizzerà il database di strade caricate e di sentieri della cartografia disponibile per raggiungerlo. Per impostare un obiettivo, partendo da qualsiasi menù, è anche possibile utilizzare il tasto FIND, e da qui scegliere tra una serie di POI in vicinanza suddivisi per categoria. Nella Categoria Punti Geografici ---> Caratt. terrestri possiamo scegliere in un elenco di cime ecc... vicine a noi, selezionarle ed avviare la navigazione guidata sino alla meta. Garmin 62s navigazione assistitaDurante la navigazione, è possibile inoltre, premendo il tasto MARK, salvare un waypoint di un punto interessante che vogliamo ricordare, per costruirci un archivio. Tutti i waypoint salvati possono poi essere utilizzati come mete per la navigazione.

Con il tasto PAGE, è possibile accedere agli altri menù disponibili, quali la bussola, il Computer di viaggio, dove possiamo trovare riassunti i vari dati di navigazione, e il Grafico di elevazione. E' possibile inoltre andando ad agire sulle preferenze, aggiungere o togliere menù a piacimento, inoltre tutti menù sono a loro volta configurabili lasciando che sia l'utilizzatore a decidere cosa visualizzare e cosa non.

Assieme al GPS Garmin fornise il software Garmin Base Camp (disponibile sia per Windoes che per Mac), che consente di interagire con il dispositivo, inviare e salvare sul PC le tracce e i waypoint, pianificare l'itinerario che si vuole percorrere. Le stesse mappe che sono visibili sul Base Camp, sono visualizzabili anche sul GPS, per una integrazione completa, in pratica viene fornito un pacchetto completo per l'utilizzo del GPSMap 62s, anche se con alcune limitazioni, ma che potrebbero non essere necessarie per un utilizzo base.

TrekMap Italia

Garmin Base CAmpCome scritto in precedenza, il prodotto è stato fornito assieme alla mappa Trekmap Italia, che copre circa 1/3 del territorio italiano (per la copertura esatta visitare il sito del produttore). Nella mappa sono inseriti 73000 Km di sentieri, piste ciclabili, oltre alla rete stradale. Le curve di livello hanno un dettaglio di 20m. Nell'utilizzo sul campo abbiamo trovato che la mappa è stata realizzata con una buona accuratezza, ci è capitato però di rilevare in qualche occasione che il sentiero si discostava anche di 70 metri dalla posizione indicata. Nella mappa sono inoltre indicate le maggiori cime, ma sarebbe preferibile che venisse indicato il nome di tutte le cime, per consentire una più facile individuazione, molto spesso infatti utilizziamo il GPS per conoscere le cime che ci circondano.

 

Conclusioni

Abbiamo trovato il GPSMap 62s un ottimo prodotto, di costruzione robusta e ben progettato, le pagine sono facilmente accessibili tramite i tasti, anche se si indossano i guanti. Quello che ci ha stupito maggiormente è la sensibilità dell'antenna, non ci è mai capitato che perdesse il segnale, addirittura qualche volta l'abbiamo dimenticato acceso in auto, ed ha registrato la traccia sino a casa. Ottima anche la durata delle batterie, con due batterie ricaricabili Sanyo eneloop da 1900mA, è possibile utilizzare il GPS oltre le 20 ore, ancora di più in modalità risparmio energia. Se vogliamo trovare qualche pecca hardware, questa potrebbe essere data dal display, che ha una risoluzione proprio bassa, però questo diffetto è compensato che è ben visibile anche al sole con la neve. Speriamo che Garmin migliori ulteriormente la TrekMap Italia.

Autore

Omar Cauz

Commenti (2)

  • Luciano

    Luciano

    30 Settembre 2013 at 17:10 |
    Ciao Omar, utilizzo da un po di tempo un Garmin 62s, ho visitato numerosi forum da internet ma non riesco a sapere come eliminare le linee rette che si creano in ogni mio percorso. Se mi puoi essere di aiuto ti ringrazio e saluto anticipatamente, Luciano
    • sentieridimontagna

      sentieridimontagna

      01 Ottobre 2013 at 05:36 |
      Ciao Luciano,
      purtroppo non riesco a risponderti, non ho più il 62s per fare le prove.

      Omar

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.