Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Casera Moraret

on Giovedì, 05 Gennaio 2012. Posted in Montagna Visite: 3500

Si va per tentativi

0.0/5 rating (0 votes)

Questo inverno avaro di neve non vuole proprio darci soddisfazioni, la nevicata dei giorni scorsi è stata abbondante solamente nelle Alpi Giulie, le Dolomiti sono ancora rimaste quasi a secco. Consultato il bollettino neve e valanghe del FVG, decidiamo di tentare per una salita nelle Alpi Carniche, l'idea è di andare al Passo Volaia.

Arriviamo abbastanza presto al Rifugio Tolazzi, al parceggio ci saranno 30-40cm di neve fresca, la prima nevicata di questa stagione, e vista l'esigua quantità decidiamo di cambiare meta e di salire verso il rifugio Marinelli, il fondo della valle da questo versante è più erboso e c'è meno rischio di toccare i sassi e rovinare gli sci. La strada è battuta dal gatto sino quasi in Casera Moraret, in un primo slargo panoramico. Da qui si vedono le pendici del Monte Floriz, che non sembra proprio coperto di neve. Comunque in questo punto neve c'è n'è abbastanza, almeno  50cm. In breve tempo arriviamo a Casera Moraret, dove i gestori hanno lasciato un fiornino in attesa dell'estate, e iniziamo a risalire il bel pendio sulla sinistra. Poco prima di arrivare alla stalla sopra alla casera, iniziamo a sentire i primi sassi sotto alle racchette e agli sci. Osservando forcella Moraret, vediamo che di neve ne è rimasta poca, spostata dal vento, arbusti e ciuffi di erba sono ben visibili, così decidiamo sconfortati di fermarci qui, altri scialpinisti stanno comunque proseguendo. Primo tratto di discesa facendo attenzione ai sassi, ma qualcuno lo becchiamo lo stesso, poi il pendio sopra alla casera possiamo fare due curve su neve veramente bella, sino al tratto battuto dal gatto. 

Speriamo in un futuro migliore, possiamo dire che l'ultima nevicata ha fatto solo da fondo. L'unica zona ben innevata nelle Alpi Orientali al momento sono solo le Alpi Giulie. Giornata comunque non sprecata, si va per tentativi!

Comments (2)

  • Luca

    Luca

    06 Gennaio 2012 at 21:06 |
    Ti confermo che nelle Giulie un pò di neve c'è. Oggi ero a Malga Sompdogna e a 1400 mt c'è già un bel manto nuovo di 60/70 cm.

    Ciao

    reply

Leave a comment

You are commenting as guest. Optional login below.