Casera Val di Lama

on Lunedì, 02 Gennaio 2012. Posted in Montagna Visite: 7211

Chi va in montagna a capodanno...

3.0/5 di voti (1 voti)

E' dura dopo la festa di fine anno trovare le motivazioni per andare a sgranchirsi le gambe in montagna, ma visto che la serata non è andata troppo per le lunghe e dopo una buona dormita, decido di partire per una meta vicina a casa: Casera Val di Lama.

Il sentiero parte in prossimità del ristorante Chalet Belvedere a Dardago, è poco oltre che la strada della Venezia delle nevi, costruita con il proposito di realizzare una stazione sciistica in quota concorrente al Piancavallo, diventa inagibile al traffico motorizzato. Al parcheggio ci sono diverse macchine, ci vuole un po' di coraggio ad uscire ancora a pranzo il 1° gennaio, penso, ma si vede che non ne hanno avuta abbastanza... Prendo a salire sul sentiero CAI 984 che dopo un breve tratto nel bosco incrocia nuovamente la strada, per poi abbandonarla definitivamente risalendo nel bosco. Il sentiero sopratutto in veste invernale è bello largo, anche se le deboli precipitazioni dei giorni scorsi ne hanno reso scivoloso il fondo. Si incrocia dapprima un bivio per Mezzomonte, ma proseguo seguendo le indicazioni per Casera Valle Friz,  Pian Canaie Cansiglio. Ora il sentiero diventa evidentemente meno frequentato, anche se molto più panoramico, passando sui prati che scendono dal Cansiglio. Incrocio l'unica persona che ha deciso di venire da queste parti oggi; un agente della forestale, poco prima di raggiungere i ruderi di Casera Ciavalir, in rovina, ma che forse qualcuno sta pensando di recuperare, viste le tegole accatastate e la cariola poco vicino. Poco oltre iniziano le prime tracce di neve in prossimità di Casera Val di Lama, il sentiero diventa poco evidente, così decido che per oggi può bastare, l'importante era mettere in chiaro le cose su come dovrebbe essere questo 2012!

Autore

Omar Cauz

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.