Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z #

Itinerari che iniziano con M

Monte Pelmo via normale per la Cengia di Ball
  • Difficoltà: Alpinistici
  • Dislivello: 1600
  • Stagione Consigliata: Estate
  • Mappa tabacco: 025
  • Visite: 28064
  • 5.0/5 rating (2 votes)

Monte Pelmo via normale per la Cengia di Ball

Il Monte Pelmo è una delle cime più ambite delle Dolomiti. Il percorso di salita per quelle che è diventata la via normale presenta difficoltà alpinistiche con tratti esposti e non attrezzati lungo la cengia e la cresta finale. Itinerario separabile in due giorni con pernottamento al Rifugio Venezia

Monte Caserine Alte
  • Difficoltà: Alpinistici
  • Dislivello: 1300
  • Stagione Consigliata: Estate
  • Mappa tabacco: 021
  • Visite: 7106
  • 0.0/5 rating (0 votes)

Monte Caserine Alte

Cima poco conosciuta, e poco frequentata, che presenta una salita con passaggi di I grado con brevi tratti esposti, itinerario lungo e faticoso adatto solo a escursionisti esperti ed allenati. Straordinario il panorama dalla vetta, un angolo di paradiso!

Monte Valaraz
  • Difficoltà: MS Scialpinismo
  • Dislivello: 1000
  • Stagione Consigliata: Inverno
  • Mappa tabacco: 025
  • Tag: Dolomiti
  • Visite: 6025
  • 0.0/5 rating (0 votes)

Monte Valaraz

Itinerario facile e che è possibile percorrere durante o anche subito dopo una nevicata, grazie all'innevamento abbondante e sicuro è una meta molto frequentata sopratutto ad inizio stagione.

Monte Mondeval (2455m) -itinerario scialpinismo-
  • Difficoltà: BS Scialpinismo
  • Dislivello: 1000
  • Stagione Consigliata: Inverno
  • Mappa tabacco: 025
  • Tag: Dolomiti
  • Visite: 6447
  • 0.0/5 rating (0 votes)

Monte Mondeval (2455m) -itinerario scialpinismo-

Il monte Mondeval viene raggiunto solitamente dal versante del Passo Giau, in questo itinerario molto più completo, lo raggiungeremo dalla Val Fiorentina partendo dal paesino di Toffol.

Monte Guslon Itinerario scialpinismo
  • Difficoltà: BS Scialpinismo
  • Dislivello: 1100
  • Stagione Consigliata: Inverno
  • Mappa tabacco: 012
  • Tag: Alpago
  • Visite: 4194
  • 0.0/5 rating (0 votes)

Monte Guslon Itinerario scialpinismo

Il Monte Guslon è molto probabilmente la meta scialpinistica più ambita dell'Alpago, i suoi larghi pendii si adattano più di altre cime ad essere scesi proprio con gli sci. Purtroppo tutti questi pregi hanno un lato negativo: non sarete sicuramente soli. 

Monte Spieler Grava (2080m)
  • Difficoltà: Facili Ciaspole
  • Dislivello: 500
  • Stagione Consigliata: Inverno
  • Mappa tabacco: 011
  • Visite: 5382
  • 0.0/5 rating (0 votes)

Monte Spieler Grava (2080m)

Itinerario molto bello paesaggisticamente, sopratutto la parte alta e la vista dalla cima del Monte Spieler, percorribile  sia con le ciaspole che con sci e pelli, sia in senso orario che antiorario. Un po' troppo vicino agli impianti.

Monte Sassongher da Colfosco
  • Difficoltà: Trekking EEA
  • Dislivello: 1100
  • Stagione Consigliata: Estate
  • Mappa tabacco: 07
  • Tag: Dolomiti
  • Visite: 19937
  • 0.0/5 rating (0 votes)

Monte Sassongher da Colfosco

Il monte Sassongher è la cima che più di tutte rappresenta Corvara in Badia. Dalla sua vetta si gode di uno dei pù belli panorami di tutte le Dolomiti. In questo itinerario andremo a raggiungerne la cima partendo dal piccolo paese di Colfosco. Consigliabile l'uso del kit da ferrata.

Marmolada Punta Rocca (3250m)
  • Difficoltà: MS Scialpinismo
  • Dislivello: 1200
  • Stagione Consigliata: Primavera Autunno
  • Mappa tabacco: 07
  • Visite: 17880
  • 0.0/5 rating (0 votes)

Marmolada Punta Rocca (3250m)

La Punta Rocca è la seconda cima per altezza della Marmolada, è molto conosciuta perchè in prossimità della cima arriva la funivia che parte da Malga Ciapela. Classica scialpinistica del periodo autunnale-primaverile, quando manca la neve altrove, e gli impianti della Marmolada sono ancora chiusi. L'affollamento qui è garantito, comunque, siamo sempre sulla Regina delle Dolomiti.

Monte Cornor (2170m) dalla Val Salatis
  • Difficoltà: MS Scialpinismo
  • Dislivello: 1100
  • Stagione Consigliata: Inverno
  • Mappa tabacco: 012
  • Visite: 6295
  • 0.0/5 rating (0 votes)

Monte Cornor (2170m) dalla Val Salatis

 

La salita al Monte Cornor dalla Val Salatis, rappresenta una bella alternativa alla più classica scialpinistica dal versante sud, e consente di trovare nevi abbondanti anche in primavera. Utili i ramponi per il tratto di cresta che porta in cima.

Monte Rite invernale
  • Difficoltà: Medi Ciaspole
  • Dislivello: 700
  • Stagione Consigliata: Inverno
  • Mappa tabacco: 025
  • Tag: Dolomiti
  • Visite: 11320
  • 0.0/5 rating (0 votes)

Monte Rite invernale

Il Monte Rite è una cima non molto alta, posta al termine della Valle del Boite. Dalla sua cima si gode di un impareggiabile panorama a 360° dei suoi imponenti vicini. Questa postazione privilegiata è stata utilizzata anche durante la prima guerra mondiale e il forte qui costruito, oggi ospita il museo delle nuvole. Per le operazioni militari è stata costruita una strada che sale sino in vetta ed è un percorso ideale per una escursione con le Ciaspole.

Monte Specie Strudelkopf (2307m) da Carbonin
  • Difficoltà: Medi Ciaspole
  • Dislivello: 900
  • Stagione Consigliata: Inverno
  • Mappa tabacco: 03
  • Tag: Dolomiti
  • Visite: 8771
  • 0.0/5 rating (0 votes)

Monte Specie Strudelkopf (2307m) da Carbonin

 

Facile itinerario che non presenta difficoltà, se la neve è abbondante, causa pericolo valanghe è meglio percorrere la strada militare che porta sino alla sella del M Specie anzichè il sentiero. E' possibile abbreviare il percorso partendo direttamente dal rifugio Vallandro raggiungibile anche in inverno con l'automobile.Il rifugio Vallandro è aperto e gestito anche nel periodo invernale.

monte Sella di Sennes (2787m) invernale
  • Difficoltà: Difficili Ciaspole
  • Dislivello: 1500
  • Stagione Consigliata: Inverno
  • Mappa tabacco: 03
  • Tag: Dolomiti
  • Visite: 8638
  • 0.0/5 rating (0 votes)

monte Sella di Sennes (2787m) invernale

 

Escursione di due giorni nell'alpe di Sennes, altipiano che si estende a nord di Cortina, tra la valle di Braies e San Virgilio di Marebbe, che consente con molta soddisfazione di raggiungere la cima del monte Sella di Sennes e di godere di un panorama invidiabile sulle più famose cime delle Dolomiti. Percorso da svolgersi in due giorni in inverno facendo tappa al rifugio Sennes. L'unico tratto in cui bisogna prestare attenzione è il crinale finale del monte Sella, ma non presenta particolari difficoltà. L'escursione va effettuata solamente con nevi stabili.

Monte Mondeval o Corvo Alto (2455m) invernale
  • Difficoltà: Medi Ciaspole
  • Dislivello: 700
  • Stagione Consigliata: Inverno
  • Mappa tabacco: 03
  • Tag: Dolomiti
  • Visite: 10323
  • 0.0/5 rating (0 votes)

Monte Mondeval o Corvo Alto (2455m) invernale

 

Il Mondeval, chiamato anche Corvo Alto è una facile cima racchiusa tra il Pelmo e i Lastroni de Formin, raggiungibile sia dal versante Cortinese che dalla Val Fiorentina. Al contrario del versante sud-occidentale, il Versante nord-orientale sale dolcemente sino alla vetta e per le sue caratteristiche è una meta molto frequentata sopratutto nel periodo invernale.

Monte Civetta via normale
  • Difficoltà: Trekking EEA
  • Dislivello: 1800
  • Stagione Consigliata: Estate
  • Mappa tabacco: 025
  • Visite: 54988
  • 0.0/5 rating (0 votes)

Monte Civetta via normale

 

Il percorso è impegnativo per via del dislivello da affrontare e richiede l'uso dell'imbrago e casco. Nel mese di luglio e agosto si può abbreviare il dislivello di circa 400m utilizzando gli impianti di risalita, attenzione apertura delle 8.00.

Monte Dosaip (2062m)
  • Difficoltà: Trekking EE
  • Dislivello: 1200
  • Stagione Consigliata: Estate Autunno
  • Mappa tabacco: 021
  • Visite: 5588
  • 0.0/5 rating (0 votes)

Monte Dosaip (2062m)

 

Bella escursione che ci porta a raggiungere una vetta poco frequentata, non ci sono particolari difficoltà, se non quelle dovute alla lunghezza e al dislivello da superare, il tratto da C.ra Dosaip alla cima non è segnato ed è quindi sconsigliabile in caso di nebbia.

Monte Lupo (1053m) da Barcis
  • Difficoltà: T Trekking
  • Dislivello: 500
  • Stagione Consigliata: Inverno Primavera Estate Autunno
  • Mappa tabacco: 012
  • Tag: Prealpi carniche
  • Visite: 10945
  • 0.0/5 rating (0 votes)

Monte Lupo (1053m) da Barcis

 

Facile escursione ideale nel periodo primaverile o autunnale, che offre uno splendido panorama sul lago di Barcis e sulla parete sud del Resettum.

Monte Ciaurlec (1148m)
  • Difficoltà: T Trekking
  • Dislivello: 500
  • Stagione Consigliata: Primavera Estate Autunno
  • Mappa tabacco: 028
  • Tag: Prealpi carniche
  • Visite: 8235
  • 0.0/5 rating (0 votes)

Monte Ciaurlec (1148m)

 

Durante il periodo primaverile si vanno a cercare quelle escursioni che consentono di evitare lunghi tratti su neve in scioglimento. Sono allora molto attrattivi i primi monti che si affacciano sulla pianura, che vista la loro modesta altezza e l'esposizione dei loro versanti si sono già sbarazzati della coltre nevosa. Il Monte Ciaurlec è uno di questi.

Monte Coglians e Floriz dal rifugio Tolazzi
  • Difficoltà: Trekking EE
  • Dislivello: 900 1600
  • Stagione Consigliata: Estate
  • Mappa tabacco: 01 09
  • Tag: Alpi Carniche
  • Visite: 14818
  • 0.0/5 rating (0 votes)

Monte Coglians e Floriz dal rifugio Tolazzi

 

Il monte più alto del Friuli Venezia Giulia, posto al confine con l'Austria. Impossibile resistere alla tentazione di salirlo... Per effettuare un percorso ad anello abbiamo preferito salire lungo il tracciato che usualmente si utilizza durante il periodo invernale anche se questo ci ha causato qualche problema con la vegetazione. Non si devono superare grosse difficoltà se non quelle dovute al notevole dislivello anche se è comunque possibile dividere l'escursione in due giorni pernottando al rifugio Marinelli. E' preferibile raggiungere dapprima il rifugio Marinelli percorrendo la strada sterrata e poi proseguire la salita anzichè percorrere il taglio del percorso invernale che durante la stagione estiva è infestato di rovi ed erba.

Monte Rauchkofel (2460) e lago Volaia
  • Difficoltà: E Trekking
  • Dislivello: 1200
  • Stagione Consigliata: Estate
  • Mappa tabacco: 01 09
  • Visite: 22156
  • 0.0/5 rating (0 votes)

Monte Rauchkofel (2460) e lago Volaia

 

Il monte Rauchkofel è una cima erbosa in territorio austriaco posta subito a nord del Monte Coglians, la cui salita dal versante della Valentin Alm è molto nota agli scialpinisti . Questa proposta di escursione raggiunge la cima dal versante del lago Volaia (per poi scendere alla Valentin Torl), itinerario consigliabile durante la stagione estiva per la notevole varietà di paesaggi. Dalla sua vetta è possibile ammirare l'impressionate parete nord del Coglians e il versante austiaco dei monti di Volaia oltre ad una stupenda vista del lago Volaia. L'itinerario non presenta particolari difficoltà, se non quelle dovute al dislivello da superare.

 

Monte Caulana (2068m) e Rifugio Semenza
  • Difficoltà: Trekking EE
  • Dislivello: 1200
  • Stagione Consigliata: Estate Autunno
  • Mappa tabacco: 012
  • Visite: 6093
  • 0.0/5 rating (0 votes)

Monte Caulana (2068m) e Rifugio Semenza

Il Monte Caulana è una delle 6 cime visibili dalla pianura pordenonese, fa parte del gruppo del monte Cavallo anche se in posizione defilata. Quest'ultima caratteristica lo rende un punto panoramico ideale sulla pianura sottostante, sulle cime dell'alpago e sulla ValCellina. Prestare attenzione nel tratto in cresta, dalla Forc. Caulana sino in vetta. La zona è soggetta a repentini cambiamenti di tempo e nebbie.

[12  >>