abcdefghijklmnopqrstuvwxyz#

Difficili

Itinerari con le ciaspole difficili:

> 35°. Molto ripido. Passaggi molto impegnativi e/o traversate di versanti e/o passaggi rocciosi. Ghiacciaio ricco di crepacci. Pericolo di valanghe. Pericolo di cadute esposte. Pericolo di cadute in crepacci. Pericoli alpini. Buone conoscenze nella valutazione del pericolo di valanghe. Ottime conoscenze dell’ambiente alpino. Sicurezza nella progressione su roccia, nevai e ghiacciai.

Lastoi de Formin e Croda da Lago
  • Difficoltà: Difficili Ciaspole
  • Dislivello: 1100
  • Stagione consigliata: Inverno
  • Mappa tabacco: 03
  • Visite: 8991
  • 4.4/5 di voti (5 voti)

Lastoi de Formin e Croda da Lago

 

Abbiamo "diviso" l'itinerario in due parti, la prima conduce in cima al Lastoi de Formin (1), mentre la seconda adatta a esperti ed allenati, completa il giro attorno alla Croda da Lago (2) e deve essere effettuato solo con manto nevoso in condizioni ideali.

Forcella Cornor (2113m)
  • Difficoltà: Difficili Ciaspole
  • Dislivello: 900
  • Stagione consigliata: Inverno
  • Mappa tabacco: 012
  • Item Tag: Alpago
  • Visite: 3939
  • 3.0/5 di voti (3 voti)

Forcella Cornor (2113m)

 

La Forcella Cornor e il Monte Cornor sono una delle mete più frequentate dagli scialpinisti in Alpago, per cui aspettatevi di non essere i soli su questi pendii. Per l'ultimo tratto della salita in forcella è meglio avere con se i ramponi. Escursione da effetturarsi sempre con nevi stabili.

Anello casera Pradùt-Colciavàth
  • Difficoltà: Difficili Ciaspole
  • Dislivello: 900
  • Stagione consigliata: Inverno
  • Mappa tabacco: 021
  • Visite: 5664
  • 4.0/5 di voti (4 voti)

Anello casera Pradùt-Colciavàth

 

La dorsale del Resettum è lunga circa 12 Km e il suo versante meridionale, ripido e scosceso è ben visibile dalla pianura pordenonese. Il versante nord discende molto più dolcemente verso la parte iniziale della Valcellina. Vista l'esposizione settentrionale del versante, i luoghi si prestano alle attività invernali, consentendo di conservare la neve fino a tarda primavera. In inverno la casera Pradùt è gestita nei finesettimana e offre un servizio di "navetta" con mezzi meccanici. Noi abbiamo invece preferito raggiungere alla casera a piedi. Per il tratto che va da Casera Pradùt a Casera Colciavàth sono consigliate le ciaspole. Potrebbero essere utili i ramponi in discesa da Casera Colciavàth per un breve tratto in forte pendenza solitamente ghiacciato.

monte Sella di Sennes (2787m) invernale
  • Difficoltà: Difficili Ciaspole
  • Dislivello: 1500
  • Stagione consigliata: Inverno
  • Mappa tabacco: 03
  • Item Tag: Dolomiti
  • Visite: 7836
  • 4.0/5 di voti (7 voti)

monte Sella di Sennes (2787m) invernale

 

Escursione di due giorni nell'alpe di Sennes, altipiano che si estende a nord di Cortina, tra la valle di Braies e San Virgilio di Marebbe, che consente con molta soddisfazione di raggiungere la cima del monte Sella di Sennes e di godere di un panorama invidiabile sulle più famose cime delle Dolomiti. Percorso da svolgersi in due giorni in inverno facendo tappa al rifugio Sennes. L'unico tratto in cui bisogna prestare attenzione è il crinale finale del monte Sella, ma non presenta particolari difficoltà. L'escursione va effettuata solamente con nevi stabili.