abcdefghijklmnopqrstuvwxyz#

Medi

Itinerari con le ciaspole medi:

< 30°. Moderatamente pendente. Brevi passaggi ripidi1 e/o traversate di versanti, parzialmente cosparsi di roccette. Ghiacciaio povero di crepacci. Pericolo di valanghe. Pericolo di scivolamenti con rischio di ferimento. Pericolo di cadute esposte non escluso. Buone conoscenze nella valutazione del pericolo di valanghe. Conoscenze di base dell’ambiente alpino. Buona tecnica di progressione.

Anello delle 3 malghe
  • Difficoltà: Medi Ciaspole
  • Dislivello: 600
  • Stagione consigliata: Inverno
  • Mappa tabacco: 010
  • Visite: 13790
  • 3.3/5 di voti (28 voti)

Anello delle 3 malghe

Classica escursione circolare della zona che tocca tre delle malghe più belle con partenza dal passo Montecroce Comelico, sempre in ambiente alpino, tra boschi di pini e larici, con ottime visioni su tutta la cresta di confine e dall’altra parte sulle Dolomiti di Sesto. Di media difficoltà il tratto tra la malga Alpe Nemes e la malga Klammbach; Eventualmente si può accorciare il percorso escludendo quest’ultima o raggiungendola per il percorso basso previsto al ritorno. 

Rifugio Nuvolau invernale
  • Difficoltà: Medi Ciaspole
  • Dislivello: 900
  • Stagione consigliata: Inverno
  • Mappa tabacco: 03
  • Visite: 12783
  • 3.8/5 di voti (29 voti)

Rifugio Nuvolau invernale

 

Bellissimo itinerario, dal panorama mozzafiato. Prestare attenzione ai cornicioni di neve nell'ultimo tratto prima del rifugio. E' possibile accorciare notevolmente l'itinerario prendendo la seggiovia Cinque Torri che porta fino al rifugio Scoiattoli (2230m).

Monte Rite invernale
  • Difficoltà: Medi Ciaspole
  • Dislivello: 700
  • Stagione consigliata: Inverno
  • Mappa tabacco: 025
  • Item Tag: Dolomiti
  • Visite: 10444
  • 3.0/5 di voti (12 voti)

Monte Rite invernale

Il Monte Rite è una cima non molto alta, posta al termine della Valle del Boite. Dalla sua cima si gode di un impareggiabile panorama a 360° dei suoi imponenti vicini. Questa postazione privilegiata è stata utilizzata anche durante la prima guerra mondiale e il forte qui costruito, oggi ospita il museo delle nuvole. Per le operazioni militari è stata costruita una strada che sale sino in vetta ed è un percorso ideale per una escursione con le Ciaspole.

Al Rifugio Venezia
  • Difficoltà: Medi Ciaspole
  • Dislivello: 1000
  • Stagione consigliata: Inverno
  • Mappa tabacco: 025
  • Visite: 8445
  • 3.3/5 di voti (10 voti)

Al Rifugio Venezia

 

Bella escursione con le ciaspole fino al Rifugio Venezia ai piedi del Pelmo partendo da Villanova- Borca di Cadore. Da effettuarsi solamente con nevi stabili

Al Rifugio Maniago
  • Difficoltà: Medi Ciaspole
  • Dislivello: 800
  • Stagione consigliata: Inverno
  • Mappa tabacco: 012
  • Visite: 7940
  • 4.0/5 di voti (13 voti)

Al Rifugio Maniago

 

Il Rifugio Maniago, posto al termine della Val Zemola, ai piedi del Duranno, è uno di quei luoghi che in inverno assumono un fascino particolare, non sono in molte le persone che salgono sino a qui in questo periodo, ma sedersi ad ammirare il paesaggio dalla terrazza del rifugio ripaga di tutte le fatiche fatte. Il tratto di strada subito sotto a Casera Valle può essere soggetto a slavine.

Casera Pramosio invernale
  • Difficoltà: Medi Ciaspole
  • Dislivello: 700
  • Stagione consigliata: Inverno
  • Mappa tabacco: 09
  • Visite: 5176
  • 3.7/5 di voti (3 voti)

Casera Pramosio invernale

 

Bella escursione con le ciaspole da effettuarsi anche subito dopo una nevicata visto il basso rischio valanghe fino a Casera Pramosio. E' possibile raggiungere il lago Avostanis e Casera Pramosio Alta, ma è necessaria una ottima preparazione e che il manto nevoso sia stabile. Uno degli edifici di Casera Pramosio è adibito a posto di ricovero invernale. Mentre d'estate i prati del rifugio Casera Pramosio sono raggiungibili in automobile, dalle prime nevicate durante il periodo invernale questi luoghi sono frequentati solamente da escursionisti.

 

Monte Specie Strudelkopf (2307m) da Carbonin
  • Difficoltà: Medi Ciaspole
  • Dislivello: 900
  • Stagione consigliata: Inverno
  • Mappa tabacco: 03
  • Item Tag: Dolomiti
  • Visite: 7846
  • 3.5/5 di voti (10 voti)

Monte Specie Strudelkopf (2307m) da Carbonin

 

Facile itinerario che non presenta difficoltà, se la neve è abbondante, causa pericolo valanghe è meglio percorrere la strada militare che porta sino alla sella del M Specie anzichè il sentiero. E' possibile abbreviare il percorso partendo direttamente dal rifugio Vallandro raggiungibile anche in inverno con l'automobile.Il rifugio Vallandro è aperto e gestito anche nel periodo invernale.

Monte Mondeval o Corvo Alto (2455m) invernale
  • Difficoltà: Medi Ciaspole
  • Dislivello: 700
  • Stagione consigliata: Inverno
  • Mappa tabacco: 03
  • Item Tag: Dolomiti
  • Visite: 9077
  • 3.2/5 di voti (9 voti)

Monte Mondeval o Corvo Alto (2455m) invernale

 

Il Mondeval, chiamato anche Corvo Alto è una facile cima racchiusa tra il Pelmo e i Lastroni de Formin, raggiungibile sia dal versante Cortinese che dalla Val Fiorentina. Al contrario del versante sud-occidentale, il Versante nord-orientale sale dolcemente sino alla vetta e per le sue caratteristiche è una meta molto frequentata sopratutto nel periodo invernale.

Forcella Forada (1778m) invernale
  • Difficoltà: Medi Ciaspole
  • Dislivello: 1000
  • Stagione consigliata: Inverno
  • Mappa tabacco: 025
  • Visite: 4607
  • 3.1/5 di voti (8 voti)

Forcella Forada (1778m) invernale

 

La Forcella Forada è un importante valico posto subito a nord del gruppo del Pelmo, con questo itinerario la raggiungeremo dalla valle del Boite. Meta non molto frequentata durante il periodo invernale, l'itinerario è faticoso sopratutto in caso non si trovi una traccia precedentemente battuta.

Forcella Palantina (1778m) invernale
  • Difficoltà: Medi Ciaspole
  • Dislivello: 600
  • Stagione consigliata: Inverno
  • Mappa tabacco: 012
  • Item Tag: Alpago
  • Visite: 6477
  • 3.2/5 di voti (10 voti)

Forcella Palantina (1778m) invernale

 

 Facile escursione che si può effettuare fino a tarda stagione invernale vista l'esposizione del versante interamente a nord. La Casera Palantina è al momento chiusa e verrà ristrutturata questa estate (2009)