• Stagione consigliata: Inverno
  • Dislivello: 900
  • Difficolta': Difficile
  • Mappa tabacco: 012
Forcella Cornor (2113m)

 

  • Punti di appoggio: Baracche Mognol
  • Periodo: Gennaio 2009
  • Partenza: Malga Pian Grande (1211m)
  • Acqua: non presente

 

 

La Forcella Cornor e il Monte Cornor sono una delle mete più frequentate dagli scialpinisti in Alpago, per cui aspettatevi di non essere i soli su questi pendii. Per l'ultimo tratto della salita in forcella è meglio avere con se i ramponi. Escursione da effetturarsi sempre con nevi stabili.

RELAZIONE:

 

Per giungere alla partenza da Tambre si prende la strada che sale verso S. Anna - Col Indes fino a giungere a Malga Pian Grande dove si può lasciare l'auto.

Da qui si prosegue lungo la strada dietro alla Malga e tagliare in mezzo al bosco sino ai prati innevati di Malga Pradosson dove si incrocia il comodo sentiero CAI 926. A quota 1450 si incrocia un primo bivio per Casera Palantina, seguendo invece le indicazioni per il Rif. Semenza in breve si giunge al Bar Alpini (Baracche Mognol). Ora il percorso sale molto più ripidamente sempre in mezzo al bosco, e dopo alcuni ripidi tornanti si giunge al Sasson della Madonna (1648m) dove si apre un bel panorama sulle cime circostanti e sull'Alpago ed è ben visibile sulla sinistra la nostra meta.

Si prende a salire con decisione il pendio sulla sinistra, per poi spostarsi verso destra con un traverso e quindi riprendere in direzione di Forcella Cornor. A Quota 1940 si giunge ad un pianoro dove si incrocia il sentiero CAI 926 (non percorribile in inverno). Scesi di qualche metro si proseguie verso la forcella. L'ultimo tratto che porta a Forcella Cornor costringe l'uso dei ramponi. Dalla forcella si può proseguire fino in vetta del Monte Cornor.

Per il rientro si segue il percorso dell'andata.

Omar Cauz

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.