• Stagione consigliata: Inverno
  • Dislivello: 300
  • Difficolta': Facile
  • Mappa tabacco: 012
Giro delle Malghe Piancavallo ciaspole
  • Punti di appoggio: nessuno
  • Periodo: Febbraio 2010
  • Partenza: Piancavallo monumento ai caduti
  • Acqua: non disponibile

 

Facile escursione che è preferibile effettuare subito dopo ad una bella nevicata. Ci possono essere dei problemi di orientamento in caso di nebbia

RELAZIONE:

 

Raggiungendo la località turistica di Piancavallo, si può parcheggiare l'automobile nei pressi del monumento ai caduti.

Si prende a salire lungo la strada asfaltata verso collalto, sino a giungere ad una cabina dell'Enel nei pressi della quale parte il sentiero. Si prosegue in un primo tratto nel bosco adiacente alla pista da sci, intervallato da alcune radure prative, sino a giungere ad uno spiazzo più grande dove una tabella in legno mostra la fauna e la flora di questi luoghi. Da qui si prosegue verso sud in salita fino a raggiungere una evidente sella (punto più alto dell'escursione) dalla quale il paesaggio spazia sino alla pianura sottostante. Già in vista di casera Caseratte, la si raggiunge con un breve traverso in discesa. Da qui si prende la strada forestale che, dopo un tornante si inoltra nel bosco, sbucando più in basso in un pianoro dove incontriamo alcuni edifici utilizzati nel periodo estivo dai pastori. Si prosegue ora in modesta discesa verso ovest, andando a incrociare il percorso dell'Anello costa grande sino ai prati della Casera del Medico. Procedendo sempre verso ovest lungo la strada, si incontrano le indicazioni per il sentiero CAI 985, nei pressi del quale, ci viene offerto uno splendido panorama sulla pianura Pordenonese, ma, nelle giornate più belle lo sguardo può arrivare sino al mare e alle coste dell'Istria. Dopo questo splendido scorcio, si attraversa un lungo tratto pianeggiante (Candaglia), passando accanto al rudere della casera Barzan, sino a giungere nei pressi della strada del collalto. Da qui, il si abbandona la carareccia, per prendere verso destra il sentiero che in decisa salita dopo aver attraversato la strada, ci porta a casera Collalt. Da quest'ultima si procede nuovamente verso Piancavallo su comoda strada sterrata, che offre ancora qualche bel scorcio nei pressi di una panchina.

Omar Cauz

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.