• Stagione consigliata: Inverno
  • Dislivello: 900
  • Difficolta': Facile
  • Mappa tabacco: 03
Rifugio Croda da Lago invernale
  • Punti di appoggio: Rifugio Croda da Lago (bivacco invernale) - Malga Federa (Gestita) 
  • Periodo: Febbraio 2009
  • Partenza: Cortina -Campo di sotto- (1127m)
  • Acqua: Sorgente all'inizio e torrentelli lungo il percorso

 

Il Rifugio Croda da Lago è posto in una splendida posizione con uno dei panorami più suggestivi delle Dolomiti. Il facile percorso è battuto dalle motoslitte ed è fattibile anche subito dopo una nevicata, consigliabili le ciaspole.

RELAZIONE:

 

Da Cortina d'Ampezzo si raggiunge la frazione di Cianpo de Sote dove si può parcheggiare l'auto su comodi spiazzi puliti dalla neve.

Dalla frazione, si seguono le indicazioni per il lago de Pianòze fino a giungere al bivio con il sentiero CAI 432. Da qui a breve, tralasciando il bivio per il rifugio e il Lago d'Aial, si raggiunge lo spiazzo dove vengono parcheggiati i mezzi cingolati che salgono fino a Malga Federa e che svolgono su richiesta servizio di trasporto. Si prosegue su strada battuta  immersa nel bosco, raggiungendo dapprima a 1320m la piccola sorgente Aga Benedèta e poi dopo alcuni tornanti che in qualche tratto possono anche essere tagliati il Ponte Fèdera.

Da qui su percorso più diretto si giunge a malga Fedèra (1816m), dai cui prati si gode di un bellissimo panorama verso Cortina d'Ampezzo. Il sentiero ora prosegue nel bosco puntando verso il Becco di Mezzodì e quindi svoltando verso destra (nord-ovest) in breve si giunge al Rifugio Croda Da Lago e all'adiacente Lago Federa. Il panorama verso Forcella Ambrizzola e verso il Becco di Mezzodì è grandioso.

Per il rientro si segue a ritroso il percorso dell'andata.

Omar Cauz

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.