• Stagione consigliata: Inverno
  • Dislivello: 1000
  • Difficolta': Media
  • Mappa tabacco: 025
Al Rifugio Venezia
  • Punti di appoggio: Rifugio Venezia (bivacco invernale)
  • Periodo: gennaio 2009
  • Partenza: Borca di Cadore -Villanova- (998m)
  • Acqua: Solo lungo il tratto iniziale

 

Bella escursione con le ciaspole fino al Rifugio Venezia ai piedi del Pelmo partendo da Villanova- Borca di Cadore. Da effettuarsi solamente con nevi stabili

RELAZIONE:

 

Giunti a Borca di Cadore si attraversa il ponte sul torrente Boite seguondo le indicazioni per Villanova e quindi per il rifugio Venezia. Dal 2008 non è più possibile lasciare l'auto all'altezza delle ultime case della frazione, causa ordinanza del sindaco.

Si imbocca la strada forestale solitamente battuta dalle motoslitte che salgono al Taula de Tiera, fino ad incontrare il ponte della Madonna e subito in sucessione un secondo ponte. Dopo un secco tornante a sinistra in discreta salita, si incrocia  il bivio per Forcella Forada (CAI 468). Seguendo le indicazioni per il Rifugio Venezia (CAI 470), a sinistra, si procede su sentiero evidente non molto distante dal Ru Pian de Madier. Il sentiero procede sempre in un fitto bosco, con buona pendenza, intervallato solo in alcuni tratti da qualche spiazzo che consente di godersi una bella vista sull'incombente Monte Pelmo e alle spalle sulla Valle del Boite. A quota 1708m il bosco cede spazio alle ghiaie che scendono dal Pelmo (sass de la Gries) e con una svolta a sinistra si prosegue in direzione sud tralasciando le tracce che portano alle pareti rocciose. Si entra in un bosco rado di Larici, e da qui in circa 45' si giunge al Rifugio Venezia.

Per il rientro si può seguire il percorso dell'andata oppure scendere al Passo di Rutorto e da qui prendere il sentiero CAI 475 che porta nuovamente a Villanova.

Omar Cauz

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.