Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Col de Banca e Forcella Caulana

  • Stagione Consigliata: Inverno
  • Dislivello: 900
  • Difficolta': MS
  • Mappa tabacco: 012
Col de Banca e Forcella Caulana
  • Punti di appoggio: Casera Pian de le Stele
  • Periodo: Febbraio 2013
  • Partenza: Casera Pal (1054m)
  • Acqua: non disponibile

Itinerario facile e molto bello dal punto di vista paesaggistico, che consente di raggiungere una cima quasi sconosciuta in Alpago.

RELAZIONE:

Da Tambre bisogna raggiungere il paese di Pianon, poi proseguendo lungo la strada, si raggiunge il comodo parcheggio di Casera Pal.

Sul retro della casera, parte la strada con segnavia CAI 924, con alcuni tornanti in salita, la strada ci porta all'imbocco della Val Salatis. Si incontrano dapprima i ruderi di quella che era Casera Astor, si passa poi accanto alla Stalla Campitello, ed infine proseguendo in Val Salatis su un percorso in leggera salita, si giunge a Casera Pian di Stelle (posto di bivacco di emergenza) dove la stradina termina. Si risale il bel pendio dietro alla casera per giungere in Col Pezzei (1564m) dove si incrocia il bivio per il Rifugio Semenza e Casera Pal. Si procede in direzione est, con un traverso nel bosco per poi uscire sui bei pendii aperti della parte alta della Val Salatis. Con un primo strappo in salita si raggiunge una piccola forcella che da accesso ad un pianoro superiore. Da qui si procede in direzione SE imboccando una bel canale che porta fino in Forcella Sestier. Dalla Forcella si risale l'ultimo pendio fino al Col de Banca. Da qui si può percorrere, in saliscendi la dorsale che porta sino in Forcella Caulana.

Per la discesa sullo stesso itinerario di salita. Volendo si può scendere sul fondo della Val Salatis saltando il Col Pezzei, ma facendo attenzione a ricongiungersi alla traccia di salita all'altezza di Casera Pian de le Stele.

 

Leave a comment

You are commenting as guest.