• Stagione consigliata: Estate
  • Dislivello: 1000
  • Difficolta': EE
  • Mappa tabacco: 012
Crep Nudo (2207m)
  • Punti di appoggio: nessuno
  • Periodo: agosto 2007
  • Partenza: Cas.ne Crosetta (1156m)
  • Acqua: Solamente in casera Venal

 

Il Crep Nudo si erge al centro della Venal di Funes, fiancheggiato dal monte Teverone e dal Venal, le sue pendici degradano con un salto di oltre 900m verso la val Prescudin, mentre molto più dolcemente scendono verso l’Alpago. Se la giornata è bella sarebbe preferibile seguire il percorso ad anello in salita verso il monte Venal e in discesa per questo itinerario.

RELAZIONE:

 

L’auto può essere lasciata presso il Cas.ne Crosetta dopo aver percorso un ultimo tratto di sterrato.

Si segue inizialmente la strada sterrata che prosegue del cas.ne Crosetta sino ad arrivare all’acquedotto posto alle sorgenti del Funesia. Da qui si prosegue sulla sinistra nuovamente su strada sterrata, ma con manto erboso fino a giungere alla casera Venal, dove si trovano le indicazioni per il Crep Nudo (CAI 933). Si continua per la strada sterrata che diventa man mano più simile ad una mulattiera sino ad incontrare il bivio per il Crep Nudo. Il sentiero si inerpica velocemente nel bosco sino a giungere ad un primo ghiaione che attraversiamo in diagonale verso la destra, si costeggia poi con buona pendenza un tratto con cespugli di lampone, sino ad uscire più in alto in un tratto molto più aperto tra gli ultimi larici e i mughi. Si costeggia un costone roccioso, e si giunge ad un tratto costituito da ghiaia molto più fine in forte pendenza che bisogna risalire. Ora i prati sono disseminati di sassi di ogni dimensione ed in breve si giunge ad un primo tratto tra roccette, con indicato il segnavia, che si passano agevolmente sulla destra per poi incontrare il percorso dell’altavia n°7. Per raggiungere la cima si passa sulla sinistra aggirando il salto roccioso sotto il quale è posto il cartello e si prosegue su sfasciume detritico in forte pendenza con dei piccoli tornanti che ci accompagnano sino in vetta dalla quale se la giornata lo consente il panorama è magnifico.

Omar Cauz

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.