Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.cliccando su attiva cookies, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Forcella Duranno dal Rifugio Maniago

  • Stagione Consigliata: Estate
  • Dislivello: 1000
  • Difficolta': EE
  • Mappa tabacco: 021
Forcella Duranno dal Rifugio Maniago

Punti di appoggio: Rifugio Maniago 1730m

Periodo: Giugno 2013

Partenza: Casera Mela (1216m)

Acqua: Solo nella parte bassa del percorso

Forcella Duranno vista dal Rifugio Maniago sembra un bastione di roccia difficilmente oltrepassabile per chi non possiede doti da alpinista, la verità fortunatamente è un'altra...

RELAZIONE:

Giunti ad Erto, di seguono le indicazioni per la Val Zemola e il Rifugio Maniago. Dopo alcuni tornanti la strada procede per un tratto rettilineo scavato nella roccia e a strapiombo sulla Val Zemola, per poi con ulteriori tornanti consentire l'accesso al parcheggio posto nei pressi di Casera Mela.

Per raggiungere il Rifugio Maniago, si può proseguire lungo la strada oppure più velocemente tramite il sentiero CAI 374. Dal retro del rifugio si prende la bella traccia (cartello con indicazioni) che parte accanto alla fontanella, si percorre un tratto tra i mughi e ci si sposta inizialmente verso le pareti meridionali che scendono dal Duranno. Il sentiero prende un lungo traverso verso est e si porta sotto i salti di roccia che consentono l'accesso alla forcella. Si risalgono le prime roccette con passaggi semplici di primo grado e poi su terreno più facile ci si sposta verso destra fino alla Forcella del Duranno. Se si è fortunati da questo punto si incontrano numerosi stambecchi.

Per la discesa si procede con lo stesso itinerario dell'andata.

 

 

Leave a comment

You are commenting as guest.