• Stagione consigliata: Estate
  • Dislivello: 900
  • Difficolta': EE
  • Mappa tabacco: 03
Picco di Vallandro Durrenstein (2839m)
  • Punti di appoggio: Rifugio Pratopiazza (1991m)
  • Periodo: ottobre 2009
  • Partenza: Parcheggio Rif. Pratopiazza (1991m)
  • Acqua: Non disponibile

 

Facile escursione che consente di raggiungere una cima dal panorama magnifico. L'unico tratto in cui bisogna prestare attenzione è tra la cima e l'anticima dove c'è una catena di sicurezza.

RELAZIONE:

 Panorama picco Vallandro

Giunti in Val Pusteria si prende la strada per il Lago di Braies e quindi per la Val di Braies Vecchia sino a giungere all'albergo Ponticello dove si può lasciare l'auto e prendere uno dei bus navetta (durante il periodo estivo) che portano sino al Rif. Vallandro.

Dal rif. Vallandro, nei pressi della cappella parte il sentiero CAI 40 che percorre dapprima un tratto su rado bosco, poi costeggiando una staccionata ed attraversando una valletta, va ad intersecare il sentiero CAI 33 dell'Alta via delle Dolomiti. Il largo sentiero ora piega verso sinstra su facile percorso erboso-detritico, e prendendo quota si apre un bellissimo panorama dominato dalla Croda Rossa verso sud, e dalla Croda dal Becco verso est. A quota  2406 si svolta decisamente verso destra per attraversare un tratto roccioso sino ad un pulpito che porta ad un tratto in cresta dalla quale si apre un bel panorama verso nord. Da qui in breve proseguendo verso est si giunge all'anticima e con un passaggio un po' esposto ma attrezzato (catena metallica) si giunge in vetta dalla quale si può godere di una fantastica vista sulle Dolomiti di Sesto. Spettacolari le Tre cime subito a est.

Per il ritorno si percorre a ritroso il percorso dell'andata.

 

Omar Cauz

Commenti (0)

Lascia un commento

Stai commentando come ospite. Login opzionale sotto.