Capodanno 2013 in baita o rifugio

Scritto da Omar Cauz. Postato in Notizie

ChiggiatoPassare la notte di capodanno in montagna è forse una delle cose più ricercate, ma se si vuole fare veramente qualcosa di diverso dal stare in un albergo con tutte le comodità, perchè non passare la notte di San Silvestro, in un bel rifugio o baita nelle nostre amate montagne? Magari si rischia di "dormire" in camerata, ma la bellezza del paesaggio, la senzazione di essere al di sopra del mondo ripaga dai piccoli disagi che inevitabilmente ci sono.

 Ecco una serie di proposte dai rifugi e dalle Baite delle Dolomiti

 

 

 Rifugio AntelaoRifugio Antelao, posto sul versante orientale del monte Antelao a 1796m, nel comune di Pieve di Cadore, è facilmente raggiungibile con una comoda stradina, che con la neve sarà un piacere risalire con ciaspole o sci. Gestore: Da Forno Sivia, per informazioni:

 http://www.rifugio-antelao.it

 

 

Chiggiato sRifugio Chiggiato, nel gruppo delle Marmarole, con di fronte una spettacolare vista sul monte Antelao, anche questo rifugio è nel comune di Pieve di Cadore a 1911m, raggiungibile con facile sentiero. E' possibile avvisando il gestore trasportare i bagagli con la teleferica. Gestore: Omar Canzan, per informazioni:

http://www.rifugiochiggiato.it

 

 

Rifugio PadovaRifugio Padova, posto tra gli incantevoli Spalti di Toro alla quota di 1300m, uno dei pochi rifugi con connessione internet disponibile per gli ospiti, è in comune di Domegge di Cadore. Raggiungibile facilmente percorrendo la comoda strada forestale. Gestore: Paolo de Lorenzo, per informazioni:

http://www.rifugiopadova.it

 

 

06 malga federaMalga Federa, bella baita posta ai piedi della Croda da Lago, per raggiungerla, è possibile chiedere un passaggio al gestore, oppure meglio con le proprie gambe, seguendo l'itinerario con le ciaspole che abbiamo proposto qualche tempo fa.  E' possibile da li poi andare ad ammirare il Lago Federa ghiacciato. Gestore: Davide Santner, per informazioni:

Tel 0436-861447 Cell. 329-4235328

 

rifugio-fanesRifugio Fanes, posto nello splendido scenario del parco naturale Fanes-Sennes-Braies, regno degli scialpinisti e di splendidi pendii innevati, è posto accanto al rifugio Lavarella, alla quota di 2060m in comune di S. Vigilio di Marebbe. E' raggiungibile percorrendo la strada che sale da Pederù per il passo del Limo. Gestore Max Mutschlechner, per informazioni:

http://www.rifugiofanes.com 

 

Rifugio SennesRifugio Sennes, posto anch'esso all'interno del parco naturale Fanes-Sennes-Braies, è un bellissimo rifugio alpino. E' raggiungibile da Pederù percorrendo la stradina, oppure seguendo il nostro itinerario con le ciaspole, da Podestgagno. Il rifugio mette a disposizioni passaggi con il gatto delle nevi e per chi vuole provare l'ebbrezza, la slitta per una discesa mozzafiato fino a Pederù. Gestore: famiglia Palfrader, per informazioni:

http://www.sennes.com

 

Rifugio ScarpaRifugio Scarpa, ai piedi dell'Agner, alla quota di 1735m in comune di Voltago Agordino e facilmente raggiungibile percorrendo la facile strada e poi le piste da sci ora dismesse. Contattando il gestore è possibile farsi portare i bagagli con il gatto delle nevi. Gestore: Aron Lazzaro, per informazioni:

http://www.rifugioscarpa.it

 

 

Rifugio MolignonRifugio Molignon - Baita Mahlknecht, nella splendida cornice dell'Alpe di Siusi con splendido panorama sul Sassolungo e Sassopiatto. Raggiungibile percorrendo la facile strada forestale. Possibilità di escrusioni guidate. Per informazioni:

http://www.mahlknechthuette.com